GROENLANDIA

spedizione marina con le vele rosse

23 - 30 giugno 2025

3890€


GROENLANDIA

spedizione marina con le vele rosse

23 - 30 giugno 2025

3890€


Chi sognava di vedere un vero miracolo della natura: gli iceberg che attirano molti viaggiatori da tutto il mondo?
Chi è pronto ad andare dove le persone vivono in condizioni climatiche difficili?
Chi è pronto a immergersi nella romantica fiaba delle vele rosse?
Ti invito a venire con noi in una spedizione marina sullo yacht verso la costa occidentale della Groenlandia per incontrare gli iceberg e vedere con i tuoi occhi tutto lo splendore di questi luoghi.
Questa non è una semplice vacanza, ma un'esperienza straordinaria riservata a chi ha la tenacia e il carattere per affrontare il mare artico. A giugno 2025, navigheremo per una settimana tra ghiacci, balene e fjordi spettacolari, catturando immagini di paesaggi straordinari e incontaminati.

Questa è un'opportunità incredibile per esplorare la bellezza selvaggia della Groenlandia. Se hai il coraggio e la passione per affrontare le sfide del mare artico, prenota ora e vivi un'avventura che rimarrà nel cuore e nelle foto per sempre.

GROENLANDIA; SPEDIZIONE MARINA CON LE VELE ROSSE

23 - 30 giugno 2025

Ci sono due barche da 7 persone e da 9 persone.

costo della spedizione 3890€ (senza volo)

Pagamento
Il pagamento del tour va effettuato con un anticipo caparra di 1000€ al momento della prenotazione del viaggio. Entro dicembre 2024 altri 1000€, entro marzo il saldo.

Il tour include:
· Sistemazione in cabine;
· Biancheria per i letti;
· Ormeggi (acqua/elettricità);
· Carburante;
· Permessi ai parchi nazionali e alle aree protette;
· Colazione, pranzo, cena, dolci;
· Servizi di chef;
· Servizi di squadra professionali

Non incluso
Volo per Ilulissat via Reykjavik o via Copenhagen
Pasti fuori dalla barca
Assicurazione sanitaria e annullamento del viaggio
Albergo a Copenhagen o Reykjavi e ad Ilulissat
Telefono satellitare per le chiamate personali

Programma del viaggio

Giorno 1 Ilulissat

La barca che sarà la tua casa nei prossimi giorni ti aspetterà a dieci minuti di auto dall'aeroporto di Ilulissat.

Primo giorno faremo il trekking Blue Trail lungo il fiordo. Qui puoi vedere il più grande accumulo di iceberg della Groenlandia. Si staccano dal ghiacciaio Jakobshavn. Qualunque percorso tu scelga, lungo di 7 km o breve di 3 km, riceverai tantissime impressioni da questo trekking!

Non dimenticare di portare il tuo thermos. Saliamo su una bellissima collinetta e ascoltiamo il suono del ghiaccio che scricchiola sorseggiando una bevanda calda. Ricorderai sicuramente questo momento! Saremo lì durante una giornata polare in Groenlandia, quindi gli iceberg sono illuminati dai raggi dorati del sole di mezzanotte. Sembra fantastico.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 2 Aasiaat

La nostra prima tappa è la città di Aasiaat. Per arrivarci dovremo oltrepassare il fiordo ghiacciato, quello che hai visto dall''aereo.

È tempo di vedere come appaiono gli iceberg dal mare e di tentare la fortuna incontrando la nostra prima balena. Potresti aver notato che è una balena quella impressa sull'emblema della nostra spedizione in Groenlandia, perché questi nobili giganti sono presenti in abbondanza qui. Durante la nostra prima spedizione in Groenlandia, gruppi di balene pescavano vicino ad Aasiaat e da 4 a 7 balene saltavano fuori dall'acqua proprio accanto al nostro yacht.

Qui puoi provare a pescare. Il nostro chef potrà facilmente cucinare del merluzzo appena pescato o un pesce gatto. L'ippoglosso, la spigola o la trota selvatica non sono così facili da catturare, ma possiamo acquistarne alcuni in un mercato qui nel porto. A volte troverai anche la vendita di carne di balena. Come secoli fa, gli Inuit utilizzano la carne di balene e foche nella loro dieta quotidiana.

Quando passeggiate per la città, prestate attenzione all'arco accanto alla chiesa: è fatto con le ossa delle mascelle di balena; e accanto all'hotel c'è uno scheletro di balena a grandezza naturale.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 3 Kekertarsuak

Se guardi la mappa della Groenlandia, vedrai che l'80% della sua superficie è ricoperta da uno scudo di ghiaccio. Allora perché la chiamano Groenlandia? Esistono diverse spiegazioni per cui il vichingo Erik il Rosso, il primo europeo a mettere piede su questa terra, la definì una terra verde. Una versione dice che si trattava di un trucco di pubbliche relazioni per attirare più coloni in questa dura regione. Personalmente pensiamo che questo nome gli sia passato per la mente dopo che Erik il Rosso visitò l'isola di Disko, l'angolo più verde della Groenlandia.

Lo vedrai di persona quando faremo un trekking lungo un percorso pittoresco verso le cascate della Wind Valley, le scogliere di basalto e la spiaggia nera. Il trekking si snoda lungo il golfo e da lì avrai una buona vista dei giganteschi iceberg. Non dimenticare di portare con te un sacchetto, lungo il percorso crescono moltissimi funghi, infatti ce ne sono così tanti che non hai nemmeno bisogno di cercarli nell'erba.

Quando gli ospiti torneranno dal trekking ci sposteremo in un luogo segreto con due cascate, faremo un barbecue su una spiaggia con sabbia vulcanica e potremmo anche fare wakeboard tra gli iceberg. Dopodiché torneremo in porto per la notte. Godhavn è sicuramente uno dei nostri posti preferiti nella spedizione nella Baia di Disko.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 4 Sarkak

Sarkak è una graziosa cittadina situata a cinquanta miglia da Kekertarsuak. Ci fermeremo qui una notte prima di iniziare il nostro passaggio verso Uummanaq, la parte più lunga di questa spedizione. A Sarkak ti consigliamo di visitare la chiesa locale, è aperta 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Le chiese della Groenlandia, così come le sculture, i dipinti e i disegni che gli Inuit utilizzano per decorare le pareti dei loro edifici rappresentano la loro cultura e tradizioni uniche. Proprio come cinquemila anni fa, le slitte trainate da cani sono una parte essenziale della vita delle popolazioni groenlandesi. Usano i cani non solo per spostarsi in inverno, ma anche per cacciare.

Coloro che vivono in città così piccole come Sarkak sono solitamente coinvolti nell'allevamento o nell'insegnamento dello sleddog. Incontreremo tantissimi canili di soffici cuccioli che potremo visitare e accarezzare.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 5. Uummannaq

La città di Uummannaq si trova ai piedi di una montagna che ricorda la forma di un cuore. Impiegheremo quasi un'intera giornata per arrivare a Uummannaq, ma ne vale davvero la pena! E vedremo tanti posti meravigliosi durante il nostro viaggio. Mentre quando sei in città puoi fare una passeggiata.

La vista panoramica del fiordo dalla riva è stupefacente.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 6 Qullissat

Si tratta di un villaggio abbandonato dove si estraeva il carbone fino al 1972. A causa dell'intensità del lavoro e dei processi costosi, l'estrazione è stata interrotta e i lavoratori hanno dovuto lasciare le loro case.

Anche se non ci sono comunicazioni dati ed elettricità, e il posto assomiglia a Silent Hill, i vecchi residenti e i nipoti dei minatori si prendono cura delle loro famiglie e vengono qui come nelle loro case di campagna.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 7 Oqaatsut, ritorno a Ilulissat

Oqaatsut, o, precedentemente Rodebay, prende il nome dai cacciatori di balene olandesi, che si stabilirono qui nel XVIII secolo. Il nome significa "la baia insanguinata".

Se percorrete le coste di Oqaatsut in motoscafo vi renderete conto del perché: potreste facilmente scorgere resti di balene sui fondali.

I turisti sono attratti dalla più antica taverna di cacciatori di balene, H8, dove si può provare la cucina locale: balena affumicata, cocktail di gamberetti, merluzzo secco, ippoglosso affumicato e zuppa di mare. Ilulissat è a due ore da qui e il nostro percorso sarà accompagnato dagli iceberg.


ATTENZIONE! In acqua e con il vento la temperatura dell'aria sembra molto più bassa di quanto non sia in realtà. Il tempo sarà molto variabile. Si prevedono forti venti, onde alte e precipitazioni.

Vi serviranno:
Giubbotto di piuma goretex, pile e biancheria intima termica.
Calzini termici (varie paia).
Stivali in gomma con caldo inserto interno per passeggiare lungo la riva.
Scarpe per camminare all'interno dello yacht (scarpe da ginnastica/scarpe da ginnastica).
Giacca a vento, pantaloni e articoli realizzati con materiali impermeabili.
Guanti (preferibilmente 2 paia).
Un cappello (preferibilmente 2).
Occhiali da sole (con corda per evitare che vengano portati in mare).
Articoli per l'igiene personale, asciugamano. termos.
Crema per le mani, crema per il viso e protezione solare.
Custodie impermeabili per attrezzature fotografiche.
Kit di pronto soccorso personale con farmaci individuali.

(!) Le cose devono essere imballate in borse e zaini morbidi

Attrezzatura fotografica:
1. Due corpi macchina
2. Obbiettivi: maggior parte un tele.
3. Torcia frontale.
4. Drone
5. Zaino fotografico Summit Creative 40L Tenzig https://www.photofuture.store/product-page/summit-...

Il capitano dello yacht si riserva il diritto di modificare il percorso e la sua sequenza a seconda delle condizioni meteorologiche e del ghiaccio.

In questo viaggio è importate lo spirito di adattamento, creare un team ed essere uniti in tutto!

GROENLANDIA; SPEDIZIONE MARINA CON LE VELE ROSSE

23 - 30 giugno 2025

Ci sono due barche da 7 persone e da 9 persone.

costo della spedizione 3890€ (senza volo)

Pagamento
Il pagamento del tour va effettuato con un anticipo caparra di 1000€ al momento della prenotazione del viaggio. Entro dicembre 2024 altri 1000€, entro marzo il saldo.

Il tour include:
· Sistemazione in cabine;
· Biancheria per i letti;
· Ormeggi (acqua/elettricità);
· Carburante;
· Permessi ai parchi nazionali e alle aree protette;
· Colazione, pranzo, cena, dolci;
· Servizi di chef;
· Servizi di squadra professionali

Non incluso
Volo per Ilulissat via Reykjavik o via Copenhagen
Pasti fuori dalla barca
Assicurazione sanitaria e annullamento del viaggio
Albergo a Copenhagen o Reykjavi e ad Ilulissat
Telefono satellitare per le chiamate personali

Programma del viaggio

Giorno 1 Ilulissat

La barca che sarà la tua casa nei prossimi giorni ti aspetterà a dieci minuti di auto dall'aeroporto di Ilulissat.

Primo giorno faremo il trekking Blue Trail lungo il fiordo. Qui puoi vedere il più grande accumulo di iceberg della Groenlandia. Si staccano dal ghiacciaio Jakobshavn. Qualunque percorso tu scelga, lungo di 7 km o breve di 3 km, riceverai tantissime impressioni da questo trekking!

Non dimenticare di portare il tuo thermos. Saliamo su una bellissima collinetta e ascoltiamo il suono del ghiaccio che scricchiola sorseggiando una bevanda calda. Ricorderai sicuramente questo momento! Saremo lì durante una giornata polare in Groenlandia, quindi gli iceberg sono illuminati dai raggi dorati del sole di mezzanotte. Sembra fantastico.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 2 Aasiaat

La nostra prima tappa è la città di Aasiaat. Per arrivarci dovremo oltrepassare il fiordo ghiacciato, quello che hai visto dall''aereo.

È tempo di vedere come appaiono gli iceberg dal mare e di tentare la fortuna incontrando la nostra prima balena. Potresti aver notato che è una balena quella impressa sull'emblema della nostra spedizione in Groenlandia, perché questi nobili giganti sono presenti in abbondanza qui. Durante la nostra prima spedizione in Groenlandia, gruppi di balene pescavano vicino ad Aasiaat e da 4 a 7 balene saltavano fuori dall'acqua proprio accanto al nostro yacht.

Qui puoi provare a pescare. Il nostro chef potrà facilmente cucinare del merluzzo appena pescato o un pesce gatto. L'ippoglosso, la spigola o la trota selvatica non sono così facili da catturare, ma possiamo acquistarne alcuni in un mercato qui nel porto. A volte troverai anche la vendita di carne di balena. Come secoli fa, gli Inuit utilizzano la carne di balene e foche nella loro dieta quotidiana.

Quando passeggiate per la città, prestate attenzione all'arco accanto alla chiesa: è fatto con le ossa delle mascelle di balena; e accanto all'hotel c'è uno scheletro di balena a grandezza naturale.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 3 Kekertarsuak

Se guardi la mappa della Groenlandia, vedrai che l'80% della sua superficie è ricoperta da uno scudo di ghiaccio. Allora perché la chiamano Groenlandia? Esistono diverse spiegazioni per cui il vichingo Erik il Rosso, il primo europeo a mettere piede su questa terra, la definì una terra verde. Una versione dice che si trattava di un trucco di pubbliche relazioni per attirare più coloni in questa dura regione. Personalmente pensiamo che questo nome gli sia passato per la mente dopo che Erik il Rosso visitò l'isola di Disko, l'angolo più verde della Groenlandia.

Lo vedrai di persona quando faremo un trekking lungo un percorso pittoresco verso le cascate della Wind Valley, le scogliere di basalto e la spiaggia nera. Il trekking si snoda lungo il golfo e da lì avrai una buona vista dei giganteschi iceberg. Non dimenticare di portare con te un sacchetto, lungo il percorso crescono moltissimi funghi, infatti ce ne sono così tanti che non hai nemmeno bisogno di cercarli nell'erba.

Quando gli ospiti torneranno dal trekking ci sposteremo in un luogo segreto con due cascate, faremo un barbecue su una spiaggia con sabbia vulcanica e potremmo anche fare wakeboard tra gli iceberg. Dopodiché torneremo in porto per la notte. Godhavn è sicuramente uno dei nostri posti preferiti nella spedizione nella Baia di Disko.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 4 Sarkak

Sarkak è una graziosa cittadina situata a cinquanta miglia da Kekertarsuak. Ci fermeremo qui una notte prima di iniziare il nostro passaggio verso Uummanaq, la parte più lunga di questa spedizione. A Sarkak ti consigliamo di visitare la chiesa locale, è aperta 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Le chiese della Groenlandia, così come le sculture, i dipinti e i disegni che gli Inuit utilizzano per decorare le pareti dei loro edifici rappresentano la loro cultura e tradizioni uniche. Proprio come cinquemila anni fa, le slitte trainate da cani sono una parte essenziale della vita delle popolazioni groenlandesi. Usano i cani non solo per spostarsi in inverno, ma anche per cacciare.

Coloro che vivono in città così piccole come Sarkak sono solitamente coinvolti nell'allevamento o nell'insegnamento dello sleddog. Incontreremo tantissimi canili di soffici cuccioli che potremo visitare e accarezzare.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 5 Uummannaq

La città di Uummannaq si trova ai piedi di una montagna che ricorda la forma di un cuore. Impiegheremo quasi un'intera giornata per arrivare a Uummannaq, ma ne vale davvero la pena! E vedremo tanti posti meravigliosi durante il nostro viaggio. Mentre quando sei in città puoi fare una passeggiata.

La vista panoramica del fiordo dalla riva è stupefacente.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 6 Qullissat

Si tratta di un villaggio abbandonato dove si estraeva il carbone fino al 1972. A causa dell'intensità del lavoro e dei processi costosi, l'estrazione è stata interrotta e i lavoratori hanno dovuto lasciare le loro case.

Anche se non ci sono comunicazioni dati ed elettricità, e il posto assomiglia a Silent Hill, i vecchi residenti e i nipoti dei minatori si prendono cura delle loro famiglie e vengono qui come nelle loro case di campagna.

Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena

Sistemazione: cabine

Giorno 7 Oqaatsut, ritorno a Ilulissat

Oqaatsut, o, precedentemente Rodebay, prende il nome dai cacciatori di balene olandesi, che si stabilirono qui nel XVIII secolo. Il nome significa "la baia insanguinata".

Se percorrete le coste di Oqaatsut in motoscafo vi renderete conto del perché: potreste facilmente scorgere resti di balene sui fondali.

I turisti sono attratti dalla più antica taverna di cacciatori di balene, H8, dove si può provare la cucina locale: balena affumicata, cocktail di gamberetti, merluzzo secco, ippoglosso affumicato e zuppa di mare. Ilulissat è a due ore da qui e il nostro percorso sarà accompagnato dagli iceberg.


ATTENZIONE! In acqua e con il vento la temperatura dell'aria sembra molto più bassa di quanto non sia in realtà. Il tempo sarà molto variabile. Si prevedono forti venti, onde alte e precipitazioni.

Vi serviranno:
Giubbotto di piuma goretex, pile e biancheria intima termica.
Calzini termici (varie paia).
Stivali in gomma con caldo inserto interno per passeggiare lungo la riva.
Scarpe per camminare all'interno dello yacht (scarpe da ginnastica/scarpe da ginnastica).
Giacca a vento, pantaloni e articoli realizzati con materiali impermeabili.
Guanti (preferibilmente 2 paia).
Un cappello (preferibilmente 2).
Occhiali da sole (con corda per evitare che vengano portati in mare).
Articoli per l'igiene personale, asciugamano. termos.
Crema per le mani, crema per il viso e protezione solare.
Custodie impermeabili per attrezzature fotografiche.
Kit di pronto soccorso personale con farmaci individuali.

(!) Le cose devono essere imballate in borse e zaini morbidi

Attrezzatura fotografica:
1. Due corpi macchina
2. Obbiettivi: maggior parte un tele.
3. Torcia frontale.
4. Drone
5. Zaino fotografico Summit Creative 40L Tenzig https://www.photofuture.store/product-page/summit-...

Il capitano dello yacht si riserva il diritto di modificare il percorso e la sua sequenza a seconda delle condizioni meteorologiche e del ghiaccio.

In questo viaggio è importate lo spirito di adattamento, creare un team ed essere uniti in tutto!

Nel 2017 lo yacht è stato sottoposto a ricostruzione. Aurora è uno yacht da spedizione affidabile, dotato di tutto il necessario per lunghi viaggi in condizioni difficili.
Lo yacht "RUSARC AURORA" ha uno scafo in acciaio (spessore acciaio 4 mm), tre paratie stagne situate a prua
yacht, due sistemi di riscaldamento interno: acqua e aria.
Lo yacht dispone di sei comode cabine doppie e triple, una cucina e un ampio salone. A prua è presente una sauna e due latrine separate. C'è anche acqua calda, frigorifero e lavatrice.
Lo yacht è dotato di moderne apparecchiature di radionavigazione, radar, pilota automatico Simrad e tutte le attrezzature di salvataggio necessarie (individuali e generali).
Ogni cabina ha un letto separato, spazio per riporre gli oggetti e una presa da 220 V.
Vuoi partire in questo viaggio?
scrivimi una mail per verificare la disponibilità del posto

E-mail: yuliya.vassilyeva@gmail.com