Tagikistan, Monti Pamir
Wakhan Corridor, passi di montagna da 4000 metri e nomadi di yak


2 - 15 giugno 2024


a partire da 2400€




Tagikistan, Monti Pamir
Wakhan Corridor, passi di montagna da 4000 metri e nomadi di yak


2 - 15 giugno 2024


a partire da 2400€



Pamir Highway
La strada del Pamir attraversa l'altopiano omonimo attraverso l'Afghanistan, l'Uzbekistan, il Tagikistan e il Kirghizistan. La strada inizia da Dushanbe. Si tratta della seconda strada internazionale più alta del mondo dopo quella del Karakorum. Malgrado sia designata come "strada principale", è un po' trascurata. Non ha però interruzioni e serve tutta la regione autonoma del Gorno-Badakhshan.
Il sentiero di questa strada è percorso da millenni, facendo parte della via della seta.
Programma del viaggio

2400€

Massimo 8 partecipanti

2 -15 giugno 2024

Partenza dall'Italia 2 giugno e rientro 15 giugno con Turkish Airlines.

Il tour include:
1. Transfer da/per aeroporto di Dushanbe
2. Sistemazione in camera doppia/tripla/quadrupla: Hotel, Pensione, homstay e yurta dipende dalle location delle yurte e le case dei locali.
3. Pasti e l'acqua per tutto il viaggio
4. Trasporto: Toyota Land Cruiser 100 EDITION
5. Entrate nei parchi
6. Guida locale taigika
7. Guida italiana
8. Permessi

Il tour non include:
1. Volo dall'Italia per Dushanbe a/r (circa 980€)
2. Assicurazione
3. Pranzi e cene a Dushanbe

Pagamento
Il pagamento del tour va effettuato con un anticipo caparra di 500€ al momento della prenotazione del viaggio. Ad 1 mese dalla partenza va effettuato il saldo.
Per cancellazioni del viaggio da parte del partecipante per qualsiasi motivo a partire dal 15mo giorno prima della partenza il pagamento di caparra o equivalenti verrà trattenuto come rimborso spese organizzative sostenute.

Spirito di adattamento è fondamentale in questo viaggio. Tajikistan è un paese arretrato e i posti per dormire maggior parte sono spartani (esclusi hotel).

Cosa vedremo:
Il Tagikistan è uno stato dell'Asia centrale, situato ai piedi del Pamir e non ha accesso al mare. È lo stato più piccolo dell'Asia centrale. Confina con l'Uzbekistan, con il Kirghizistan, con la Cina e a est con l'Afghanistan. Ha circa 9 milioni di abitanti.

In questi 12 giorni del viaggio arriveremo con i nostri mezzi 4x4 al fiume Panj, faremo il viaggio dentro il Wakhan Corridor, dove la gente è cordiale, sorridente e ospitale. Scendendo ci fermiamo nei villaggi confinanti con Afganistan. Poi salendo su nord est saremo ospiti dai nomadi di yak. Ma non solo questo, ci aspetta una passeggiata sopra un yak (opzionale). Nel tragitto dormiremo in hotel, nelle yurte, nei guest house per strada e nelle case dei locali. In montagna di Pamir saliremo a circa 4300 metri.

Nel dettaglio.

Programma del viaggio

1 giorno - 3 giugno
Dushanbe - Nurek - Kulyab
Dopo l'arrivo, transfer dall'aeroporto di Dushanbe verso hotel. Sistemazione in hotel. Riposo. Dopo colazione partiamo verso il lago artificiale di Nurek. È uno dei bacini più grandi al mondo per volume ed è situato sul fiume Vakhsh, un importante affluente del fiume Amu Darya. Nel mezzo del lago c'è un ristorante dove pranzeremo.
Dopo pranzo partiamo per Kulyab.
Sistemazione in hotel.

2 giorno 4 giugno
Kulyab - Kalaikhum
Alle 9 partiamo verso Pamir. Faremo 170 km verso la regione di Darvaz al villaggio di Kalaikhum, 12 ore di auto con le fermate per le foto e per pranzo. Scendiamo sul fiume Panj. Visiteremo una delle fortezze di Karon.
Cena.
Pernottamento in hotel Karona.

3 giorno 5 giugno
Kalaikhum - Khorog
Dopo la colazione alle 9 partiamo da Kalaikhum per Khorog 280 km, 8-9 ore circa senza fretta, strada non asfaltata. Siamo sopra i 2500 m. Guidando lungo il fiume Panj ci fermeremo in diversi posti per fotografare il territorio Afgano e i villaggi per strada, ci sono sempre le situazioni interessanti - donne e bambini per strada. Ci sono le scuole aperte, ci fermiamo a fare delle foto ai bambini. Da questa parte la gente si veste come afgani. Faremo dei ritratti alla popolazione locale. Passeremo villaggio Rushan situato nella vallata molto pittoresca. Arrivati a Khorog, possiamo fare una visita panoramica della città. Cena nel posto locale.
Pernottamento a Khorog in hotel Lal.

4 giorno 6 giugno
Khorog - Ishkashim - 2 giorni al Wakhan Corridor.
Dopo la colazione partiamo da Khorog per Wakham Corridor - 290 km. Oggi scopriremo un'altra cultura, altre lingue del popolo Wakhi. Per strada ci fermeremo in diversi luoghi interessanti. Ci fermeremo in due fortezze. La fortezza Kakh Kaha (330 d.c.) e Yamchun circa 30 min di distanza dalla strada provinciale. Bibi Fatima Hot Spring. Le fortezze sono state dei luoghi storici importantissimi. Sia Kakh Kaha e Yamchun sono stati fulcri delle battaglie dei turchi, arabi, di Alessandro Magno e del Great Game (leggi qui di cosa si tratta: https://it.wikipedia.org/wiki/Grande_gioco). Alla fortezza saliamo a piedi circa 100 metri su un passo facile.
Proseguiremo il nostro viaggio nel Wakhan Corridor, da queste parti tra noi e l'Afganistan sono circa 300 metri, in alcuni punti 50 metri, ci divide fiume Panj.
Dopo la Fortezza ci aspettano altre Hot Spring Terme Bibi Fatima, dove possiamo fare il bagno (35C). Le donne fanno il bagno separati dagli uomini (due stanze diverse).
Pernottamento in hotel del posto ad Ishkashim.

5 giorno 7 giugno
Ishkashim - Garym Chashma - Langar.
Dopo la colazione partiamo verso il villaggio di Langar, 180 km circa, 3-4 ore di macchina. Per strada ci fermiamo al Garym Chashma Hot spring. Decideremo se fare il bagno.
Per strada vedremo villaggi, bambini, possibile matrimonio e certamente ci fermiamo per fare altre foto.
Dormiremo nella famiglia dei tajiki Nodir Guest House, siamo a 2650 m, ceniamo con i piatti deliziosi preparati dalla signora - padrona di casa. In questa casa c'è una doccia semplice con banjia, c'è l'elettricità, possiamo ricaricare le batterie delle nostre macchine fotografiche.

6 giorno 8 giugno
Langar - Alichur (3983 m.)
Colazione alle 8.00. Dopo la colazione partiamo verso il lago Bulung Kul, 250 km. Giornata in macchina. Oggi attraverseremo il passo di Khargush, 4300 m. Faremo un picnic per strada in una natura incontaminata. Se siamo fortunati vedremo una carovana dei cammelli degli afgani. Pic-nic per strada con delle verdure, frutta, snack, te caldo, frutta secca. Dopo pic-nic riprendiamo il nostro viaggio. Prossima fermata lago Bullung Kul - pranzo. Visiteremo il vicino lago Yashil Kul.
Arriveremo ad Alichur verso sera.
Pernottamento in guest house Golden Fish.

7 day 9 giugno
Alichur - Kara kum - nomadi di yak
Dopo la colazione prendete le vostre valigie, oggi partiamo verso Murgab, per strada ci fermiamo dai nomadi di yak, saremo i loro ospiti.
Vedremo anche lago sacro di Ak Balyk (traduzione - pesce bianco). Fermata fotografica corta al lago. Si riparte per il villaggio di Bashgumbez, a 9 km dalla strada principale. Vedremo yurte, nomadi, yak, pastori dei yak. Ci fermeremo ed entreremo nelle yurte, facciamo amicizie e le foto.
Pernottamento in yurta con i pastori nomadi.

8 day 10 giugno
Kara Kum - lago Karakul
Dopo colazione dai nomadi partiamo verso il lago Karakul. Ci aspettano circa 200 km.
Il lago Karakul, nel cuore delle montagne del Pamir in Tajikistan, è uno specchio d'acqua di origine meteorica, circondato da maestose vette. La sua tranquillità e la sua bellezza rispecchiano il cielo, offrendo pace e meraviglia ai visitatori. Il nome "Karakul" significa "lago nero", un'evocativa descrizione del suo colore profondo. Le yurte nomadi lungo le rive aggiungono un tocco autentico, invitando i viaggiatori a immergersi nella cultura locale. Esplorare i dintorni del lago regala un'esperienza avventurosa e arricchente, consentendo di scoprire la natura selvaggia e incontrare i pastori nomadi.
Pernottamento nella guest house.

9 day 11 giugno
Lago Karakul - Passo di montagna Ak Baital 4565 metri - Khorog
Colazione alle 8.00. Partenza alle 9.00. Oggi ci aspettano 8-9 ore di strada asfaltata - rientriamo via famoso Pamir highway. Per strada abbiamo il Passo di montagna Ak Baital 4565 metri. Fermata fotografica.
Verso le 18.00 arriveremo a Khorog, ci sistemiamo in hotel. Usciamo per la cena in un locale.
Pernottamento in hotel Lal.

10 day 12 giugno
Khorog - Khalaykum.
Dopo la colazione in hotel a Khorog visiteremo in città un negozio di handy craft, artigianato locale per comprare dei souvenir. Poi partiamo per Kalaikhum. Da Khorog per Kalaikhum sono 280 km. Tutta la giornata in macchina, strada sterrata, molto stancante.
Pernottamento in hotel Karona.

11 day 13 giugno
Khalaykum - Dushanbe via Sagir Dasht pass - Varzog.
Dormiremo a Varzog.

12 day 14 giugno Varzog - Iskander Sul - Dushanbe
Oggi andremo ad Iskanderkul.
Verso la sera rientriamo a Dushanbe.
Cena a Dushanbe. Dopo cena ci porteranno in aeroporto.

13 day 15 giugno
A mezzanotte transfer to Aeroporto.
Rientro in Europa.

_______________________________________________
Il programma può variare secondo le condizioni meteo.

Le prese in Tajikistan sono di tipo C - come tedeschi, non serve adattatore.
In Tajikistan quasi dappertutto si può pagare con la carta di credito, vi possono servire massimo 50-80€ in valuta locale.

Come vestirsi?
Le temperature ad giugno a Dushanbe saranno circa 27C, da Alichur a 4000 metri può essere freddo, circa 5C. Quindi vestirsi a cipolla.
1. Pantaloni da trekking - 2 paia, un paio dei pantaloni robusti, pile, felpa.
2. Intimo termico leggero.
3. Magliette maniche corte.
4. Piumino, key way anti pioggia.
5. Occhiali da sole, un paio di sciarpe di cottone per il collo, cappello per la testa antipolvere (bandana, fazzoletto), 1 cappello leggero di lana, guanti.
6. Scarpe da trekking, sneakers per stare in macchina (scarpe da ginnastica).
7. Crocks o altre ciabatte.
8. Asciugamano microfibbra.
9. Carta igienica, salvettine umide, medicinali tipo Immodium, antidolorifici.
10. Torcia frontale.
11. Qualche snack per macchina.
12. Battery pack.
13. Cucino gonfiabile
14. Burro di cacao
15. Piccolo zaino da escursioni.
16. Sacco a pelo di comfort intorno ai -5°C se sei più sensibile al freddo (temperatura esterna può essere a 0C).
17. Costume da bagno
18. Antisettico/igienizzante per le mani.

Attrezzatura fotografica:
1. Macchina fotografica. Drone va bene senza permesso.
2. Obbiettivi - molto importante portare una lente luminosa per fare dei ritratti nelle yurte, poi ti serviranno da grandangolo 12-24 mm, 24-105, tele 70-200, 200-600, moltiplicatore.
4. Soffietto, panno, kit pulizia del sensore.
5. Polarizzatore
Programma del viaggio

2400€

Massimo 8 partecipanti

2 -15 giugno 2024

Partenza dall'Italia 2 giugno e rientro 15 giugno con Turkish Airlines.

Il tour include:
1. Transfer da/per aeroporto di Dushanbe
2. Sistemazione in camera doppia/tripla/quadrupla: Hotel, Pensione, homstay e yurta dipende dalle location delle yurte e le case dei locali.
3. Pasti e l'acqua per tutto il viaggio
4. Trasporto: Toyota Land Cruiser 100 EDITION
5. Entrate nei parchi
6. Guida locale taigika
7. Guida italiana
8. Permessi

Il tour non include:
1. Volo dall'Italia per Dushanbe a/r (circa 980€)
2. Assicurazione
3. Pranzi e cene a Dushanbe

Pagamento
Il pagamento del tour va effettuato con un anticipo caparra di 500€ al momento della prenotazione del viaggio. Ad 1 mese dalla partenza va effettuato il saldo.
Per cancellazioni del viaggio da parte del partecipante per qualsiasi motivo a partire dal 15mo giorno prima della partenza il pagamento di caparra o equivalenti verrà trattenuto come rimborso spese organizzative sostenute.

Spirito di adattamento è fondamentale in questo viaggio. Tajikistan è un paese arretrato e i posti per dormire maggior parte sono spartani (esclusi hotel).

Cosa vedremo:
Il Tagikistan è uno stato dell'Asia centrale, situato ai piedi del Pamir e non ha accesso al mare. È lo stato più piccolo dell'Asia centrale. Confina con l'Uzbekistan, con il Kirghizistan, con la Cina e a est con l'Afghanistan. Ha circa 9 milioni di abitanti.

In questi 12 giorni del viaggio arriveremo con i nostri mezzi 4x4 al fiume Panj, faremo il viaggio dentro il Wakhan Corridor, dove la gente è cordiale, sorridente e ospitale. Scendendo ci fermiamo nei villaggi confinanti con Afganistan. Poi salendo su nord est saremo ospiti dai nomadi di yak. Ma non solo questo, ci aspetta una passeggiata sopra un yak (opzionale). Nel tragitto dormiremo in hotel, nelle yurte, nei guest house per strada e nelle case dei locali. In montagna di Pamir saliremo a circa 4300 metri.

Nel dettaglio.

Programma del viaggio

1 giorno - 3 giugno
Dushanbe - Nurek - Kulyab
Dopo l'arrivo, transfer dall'aeroporto di Dushanbe verso hotel. Sistemazione in hotel. Riposo. Dopo colazione partiamo verso il lago artificiale di Nurek. È uno dei bacini più grandi al mondo per volume ed è situato sul fiume Vakhsh, un importante affluente del fiume Amu Darya. Nel mezzo del lago c'è un ristorante dove pranzeremo.
Dopo pranzo partiamo per Kulyab.
Sistemazione in hotel.

2 giorno 4 giugno
Kulyab - Kalaikhum
Alle 9 partiamo verso Pamir. Faremo 170 km verso la regione di Darvaz al villaggio di Kalaikhum, 12 ore di auto con le fermate per le foto e per pranzo. Scendiamo sul fiume Panj. Visiteremo una delle fortezze di Karon.
Cena.
Pernottamento in hotel Karona.

3 giorno 5 giugno
Kalaikhum - Khorog
Dopo la colazione alle 9 partiamo da Kalaikhum per Khorog 280 km, 8-9 ore circa senza fretta, strada non asfaltata. Siamo sopra i 2500 m. Guidando lungo il fiume Panj ci fermeremo in diversi posti per fotografare il territorio Afgano e i villaggi per strada, ci sono sempre le situazioni interessanti - donne e bambini per strada. Ci sono le scuole aperte, ci fermiamo a fare delle foto ai bambini. Da questa parte la gente si veste come afgani. Faremo dei ritratti alla popolazione locale. Passeremo villaggio Rushan situato nella vallata molto pittoresca. Arrivati a Khorog, possiamo fare una visita panoramica della città. Cena nel posto locale.
Pernottamento a Khorog in hotel Lal.

4 giorno 6 giugno
Khorog - Ishkashim - 2 giorni al Wakhan Corridor.
Dopo la colazione partiamo da Khorog per Wakham Corridor - 290 km. Oggi scopriremo un'altra cultura, altre lingue del popolo Wakhi. Per strada ci fermeremo in diversi luoghi interessanti. Ci fermeremo in due fortezze. La fortezza Kakh Kaha (330 d.c.) e Yamchun circa 30 min di distanza dalla strada provinciale. Bibi Fatima Hot Spring. Le fortezze sono state dei luoghi storici importantissimi. Sia Kakh Kaha e Yamchun sono stati fulcri delle battaglie dei turchi, arabi, di Alessandro Magno e del Great Game (leggi qui di cosa si tratta: https://it.wikipedia.org/wiki/Grande_gioco). Alla fortezza saliamo a piedi circa 100 metri su un passo facile.
Proseguiremo il nostro viaggio nel Wakhan Corridor, da queste parti tra noi e l'Afganistan sono circa 300 metri, in alcuni punti 50 metri, ci divide fiume Panj.
Dopo la Fortezza ci aspettano altre Hot Spring Terme Bibi Fatima, dove possiamo fare il bagno (35C). Le donne fanno il bagno separati dagli uomini (due stanze diverse).
Pernottamento in hotel del posto ad Ishkashim.

5 giorno 7 giugno
Ishkashim - Garym Chashma - Langar.
Dopo la colazione partiamo verso il villaggio di Langar, 180 km circa, 3-4 ore di macchina. Per strada ci fermiamo al Garym Chashma Hot spring. Decideremo se fare il bagno.
Per strada vedremo villaggi, bambini, possibile matrimonio e certamente ci fermiamo per fare altre foto.
Dormiremo nella famiglia dei tajiki Nodir Guest House, siamo a 2650 m, ceniamo con i piatti deliziosi preparati dalla signora - padrona di casa. In questa casa c'è una doccia semplice con banjia, c'è l'elettricità, possiamo ricaricare le batterie delle nostre macchine fotografiche.

6 giorno 8 giugno
Langar - Alichur (3983 m.)
Colazione alle 8.00. Dopo la colazione partiamo verso il lago Bulung Kul, 250 km. Giornata in macchina. Oggi attraverseremo il passo di Khargush, 4300 m. Faremo un picnic per strada in una natura incontaminata. Se siamo fortunati vedremo una carovana dei cammelli degli afgani. Pic-nic per strada con delle verdure, frutta, snack, te caldo, frutta secca. Dopo pic-nic riprendiamo il nostro viaggio. Prossima fermata lago Bullung Kul - pranzo. Visiteremo il vicino lago Yashil Kul.
Arriveremo ad Alichur verso sera.
Pernottamento in guest house Golden Fish.

7 day 9 giugno
Alichur - Kara kum - nomadi di yak
Dopo la colazione prendete le vostre valigie, oggi partiamo verso Murgab, per strada ci fermiamo dai nomadi di yak, saremo i loro ospiti.
Vedremo anche lago sacro di Ak Balyk (traduzione - pesce bianco). Fermata fotografica corta al lago. Si riparte per il villaggio di Bashgumbez, a 9 km dalla strada principale. Vedremo yurte, nomadi, yak, pastori dei yak. Ci fermeremo ed entreremo nelle yurte, facciamo amicizie e le foto.
Pernottamento in yurta con i pastori nomadi.

8 day 10 giugno
Kara Kum - lago Karakul
Dopo colazione dai nomadi partiamo verso il lago Karakul. Ci aspettano circa 200 km.
Il lago Karakul, nel cuore delle montagne del Pamir in Tajikistan, è uno specchio d'acqua di origine meteorica, circondato da maestose vette. La sua tranquillità e la sua bellezza rispecchiano il cielo, offrendo pace e meraviglia ai visitatori. Il nome "Karakul" significa "lago nero", un'evocativa descrizione del suo colore profondo. Le yurte nomadi lungo le rive aggiungono un tocco autentico, invitando i viaggiatori a immergersi nella cultura locale. Esplorare i dintorni del lago regala un'esperienza avventurosa e arricchente, consentendo di scoprire la natura selvaggia e incontrare i pastori nomadi.
Pernottamento nella guest house.

9 day 11 giugno
Lago Karakul - Passo di montagna Ak Baital 4565 metri - Khorog
Colazione alle 8.00. Partenza alle 9.00. Oggi ci aspettano 8-9 ore di strada asfaltata - rientriamo via famoso Pamir highway. Per strada abbiamo il Passo di montagna Ak Baital 4565 metri. Fermata fotografica.
Verso le 18.00 arriveremo a Khorog, ci sistemiamo in hotel. Usciamo per la cena in un locale.
Pernottamento in hotel Lal.

10 day 12 giugno
Khorog - Khalaykum.
Dopo la colazione in hotel a Khorog visiteremo in città un negozio di handy craft, artigianato locale per comprare dei souvenir. Poi partiamo per Kalaikhum. Da Khorog per Kalaikhum sono 280 km. Tutta la giornata in macchina, strada sterrata, molto stancante.
Pernottamento in hotel Karona.

11 day 13 giugno
Khalaykum - Dushanbe via Sagir Dasht pass - Varzog.
Dormiremo a Varzog.

12 day 14 giugno Varzog - Iskander Sul - Dushanbe
Oggi andremo ad Iskanderkul.
Verso la sera rientriamo a Dushanbe.
Cena a Dushanbe. Dopo cena ci porteranno in aeroporto.

13 day 15 giugno
A mezzanotte transfer to Aeroporto.
Rientro in Europa.

_______________________________________________
Il programma può variare secondo le condizioni meteo.

Le prese in Tajikistan sono di tipo C - come tedeschi, non serve adattatore.
In Tajikistan quasi dappertutto si può pagare con la carta di credito, vi possono servire massimo 50-80€ in valuta locale.

Come vestirsi?
Le temperature ad giugno a Dushanbe saranno circa 27C, da Alichur a 4000 metri può essere freddo, circa 5C. Quindi vestirsi a cipolla.
1. Pantaloni da trekking - 2 paia, un paio dei pantaloni robusti, pile, felpa.
2. Intimo termico leggero.
3. Magliette maniche corte.
4. Piumino, key way anti pioggia.
5. Occhiali da sole, un paio di sciarpe di cottone per il collo, cappello per la testa antipolvere (bandana, fazzoletto), 1 cappello leggero di lana, guanti.
6. Scarpe da trekking, sneakers per stare in macchina (scarpe da ginnastica).
7. Crocks o altre ciabatte.
8. Asciugamano microfibbra.
9. Carta igienica, salvettine umide, medicinali tipo Immodium, antidolorifici.
10. Torcia frontale.
11. Qualche snack per macchina.
12. Battery pack.
13. Cucino gonfiabile
14. Burro di cacao
15. Piccolo zaino da escursioni.
16. Sacco a pelo di comfort intorno ai -5°C se sei più sensibile al freddo (temperatura esterna può essere a 0C).
17. Costume da bagno
18. Antisettico/igienizzante per le mani.

Attrezzatura fotografica:
1. Macchina fotografica. Drone va bene senza permesso.
2. Obbiettivi - molto importante portare una lente luminosa per fare dei ritratti nelle yurte, poi ti serviranno da grandangolo 12-24 mm, 24-105, tele 70-200, 200-600, moltiplicatore.
4. Soffietto, panno, kit pulizia del sensore.
5. Polarizzatore
Mini documentario
Con questo mini documentario vi porto in viaggio in Tajikistan dove sono stata lo scorso agosto a scoprire questo luogo affascinante. Voglio trasmettervi le storie delle vite dei popoli di Pamir e del territorio che è diviso tra il Tajikistan e l'Afganistan nella parte del Wakhan Corridor che e' stato anche un luogo cruciale per la storia tra l'Inghilterra e la Russia Zarista durante il cosiddetto "Great Game". Qui nella parte di Pamir la gente si è divisa con il collasso dell'URSS. Praticamente in queste zone sono tutti Wakhan People anche dalla parte afgana. Quando li hanno divisi gli hanno dato la scelta di andare a vivere in Tajikistan o restare sul territorio afgano. E' certamente moltissime famiglie sono state divise, hanno dei parenti che vivono dall'altra parte del fiume sul territorio afgano. Nel video vedrete anche delle donne Afgane che si trovavano dall'altra parte del fiume Panj a pochissime centinaia di metri e ci salutavano con affetto. Veramente bellissimo sapere che in quel territorio abita anche tanta gente col cuore aperto. Ho raggiunto durante il viaggio la zona del Pamir dove abitano i nomadi di yak non lontano dal Kyrgyzstan e non e' mancato nemmeno un matrimonio tradizionale.
Vuoi partire in questo viaggio?
scrivimi una mail per verificare la disponibilità del posto

E-mail: yuliya.vassilyeva@gmail.com